.

Il Giardinaggio & l'Orticello - Ginepro

Lilith - 21 Dic 2011 02:03:41
Oggetto: Ginepro
Juniperus (Ginepro) - genere delle Cupressaceae, comprende specie arboree e arbustive, tra cui molte spontanee della flora italiana e adatte alla selvicoltura.


Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



Juniperus communis L. noto come Ginepro comune è un arbusto ramoso o alberetto sempreverde, alto da 1 a 10 m, con foglie lineari-aghiformi, pungenti, riunite in verticilli di 3. La pianta è dioica con piccole infiorescenze, quelle maschili sono piccoli coni ovoidali di colore giallastro, quelle femminili sono piccoli coni di colore verdastro. I semi maturano nell'autunno successivo all'impollinazione e sono racchiusi in una pseudobacca di colore brunastro chiamata galbulo; squamosa e pruinosa, è composta da 4 squame carnose saldate tra loro contenenti da 1 a 3 semi angolosi ricchi di un olio essenziale aromatico. È un arbusto comune in luoghi aridi, incolti o boschivi fino ad altezze di 2.500 m s.l.m., con alcune sottospecie adattate alle alte quote, dalle caratteristiche bacche aromatiche di colore blu.

Juniperus sabina L., chiamato volgarmente Ginepro sabina o più semplicemente Sabina, è un arbusto cespuglioso prostrato o alberetto alto da 1 a 5 m, con corteccia bruno-rossiccia, foglie squamiformi, embricate, in alcuni casi aghiformi, di colore verde-cupo. I fiori sono insignificanti, unisessuali su piante diverse (dioiche), quelli maschili riuniti in piccoli amenti, quelli femminili portati su piccoli peduncoli ricurvi. I frutti, chiamati coccole, sono bacche globoso-ovali, pendule, nerastro-violacee a maturità, contenenti piccoli semi ovali. È una pianta velenosa diffusa in luoghi soleggiati e scoscesi delle zone montane dove viene coltivata spesso per il consolidamento del terreno e come pianta ornamentale.

Tra le specie coltivate nell'arboricoltura da legno troviamo il Juniperus virginiana noto col nome di Cedro della Virginia e originario dell'America nord-orientale. È un albero alto fino a 30 m, con foglie glauche in parte aghiformi, sottili, lunghe circa 1 cm, e in parte squamiformi non più lunghe di 2 mm. Porta bacche ovoidali pruinose ed erette.

Tra le specie ornamentali citiamo inoltre il Juniperus rigida Sieb. & Zucc., specie rustica originaria del Giappone e della Corea. È un albero sempreverde alto 6-9 m con ramificazioni slanciate, ad effetto ricadente, con le foglie aghiformi e rigide, riunite in gruppi di 3, di colore verde-giallastro, argentante al rovescio. I frutti sono coni globosi, di colore nerastro e ricoperti da pruina.


Da Wikipedia
Lilith - 21 Dic 2011 02:06:56
Oggetto:
HABITAT:



Questo arbusto è tipico dell'area mediterranea nella quale aleggia il suo piacevole profumo; predilige un terreno ben drenato, leggero, anche arido e un po'alcalino.


COLTIVAZIONE:
ESPOSIZIONE:



Una posizione soleggiata risulta gradita a questa pianta che si ambienta comunque senza difficoltà anche a mezz'ombra.


RIPRODUZIONE:



La moltiplicazione può avvenire per semina o per talea, ambedue da effettuarsi all'inizio dell'autunno. Anche il metodo della propaggine daottimi risultati. Poiché‚ le piante possono essere maschili o femminili, per essere certi del genere della nuova pianta è necessario ricorrere alla talea.
Lilith - 21 Dic 2011 02:32:11
Oggetto:
CRESCITA:



Al momento di mettere a dimora un ginepro è bene aver cura di scegliere una specie adatta al clima locale. Il terreno d'impianto andrà concimato con un certo anticipo con un fertilizzante organico e la nuova pianta andrà irrigata regolarmente durante i primi due anni, mentre in seguito sarà necessario annaffiare solo in caso di siccità. La concimazione va sempre eseguita in autunno.


RACCOLTA:



Il periodo della raccolta è l'autunno, tra settembre e ottobre, e le bacche vanno poi fatte seccare all'ombra.


CONSERVAZIONE:



Gli steli tagliati devono venir essiccati all'ombra, in un ambiente secco e ventilato; in questo modo manterranno a lungo intatto il caratteristico stimolante profumo.
Lilith - 21 Dic 2011 02:36:43
Oggetto:
Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!



PROPRIETA':
IN CUCINA:


Le bacche sono usate per aromatizzare arrosti, stufati e ripieni e per la preparazione di liquori; il distillato di ginepro è infatti alla base del "gin". Se, per cuocere le carni alla griglia, viene usata della legna di ginepro, questa comunica ai cibi il suo aroma.



SALUTE:


Le bacche del ginepro contengono un olio balsamico che ha proprietà stimolanti, disinfettanti, digestive, diuretiche e sudorifere. Per disinfettare la bocca e combattere l'alitosi si possono masticare 5 o 6 bacche fresche al giorno; sempre con le bacche fresche si prepara un decotto che favorisce la digestione e può risultare utile nel caso di malattie respiratorie. Poiché‚ può nuocere ai reni il decotto di ginepro va però sempre assunto, per uso interno, sotto stretto controllo medico. Se viene usato esternamente, per esempio aggiungendolo all'acqua del bagno, non presenta alcuna controindicazione ed è tonificante e riscaldante. L'intera pianta, se viene bruciata, deodora e rinfresca gli ambienti.
Lilith - 21 Dic 2011 02:42:07
Oggetto:
CURIOSITA':



Le proprietà aromatiche delle bacche del ginepro sono note da sempre: già i Greci e i Romani le usavano per insaporire le carni.


Liquore di ginepro:


4 pugni di bacche di ginepro; 550 cc di alcool a 90°; 450 cc d'acqua; 200 g di zucchero. Schiacciate leggermente le bacche con il cucchiaio e mettetele a macerare per 10 giorni in acqua e alcool. Filtrate, aggiungete lo zucchero e girate per scioglierlo. Dopo una settimana il liquore sarà pronto per essere bevuto.

Birra di ginepro:


una volta si preparava una specie di vino lasciando fermentare in un tino una mescolanza di bacche, acqua, zucchero.



Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!

lulù - 23 Gen 2012 21:50:00
Oggetto:
L'estate scorsa al mare ho pranzato sotto il ginepro, veramente erano parecchi,

un profumo mmmmmhhhhhhhh
Lilith - 24 Gen 2012 01:13:59
Oggetto:
lulù ha scritto:
L'estate scorsa al mare ho pranzato sotto il ginepro, veramente erano parecchi,

un profumo mmmmmhhhhhhhh


un bel modo di pranzare... molto usato pure in cucina Wink
lulù - 13 Feb 2012 11:31:39
Oggetto:
sempre in Sardegna sono stata in un museo dove un signore ha messo in mostra un tavolo fatto da lui con legno di ginepro, oltre che bello si aspirava un profumo delicato
che emanava il legno e li sentivi il profumo della natura meravigliosa
Lilith - 13 Feb 2012 11:47:43
Oggetto:
sarebbe bellissimo averne uno in casa, ti profumerebbe tutta la casa
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB